Home / Protestati / Prestiti Cambializzati 2018

Prestiti Cambializzati 2018

Anche quest’anno sta per terminare e ci troviamo con una volta a parlare di finanziamenti e di come poterne ottenere uno senza tante difficoltà anche quando il soggetto richiedente risulti essere un cattivo pagatore o protestato. Vedremo quindi in questo articolo cosa ci dovrebbe riservare il nuovo anno.

Prestiti cambializzati 2018: la previsione.

L’anno corrente sta terminando nel peggiore dei modi, economicamente parlando. Le famiglie italiane sono sempre più in difficoltà economiche a causa della crisi finanziaria che ormai da troppo tempo grava nel nostro bel Paese. Questo non è un sito che tratta argomenti come la politica quindi non vogliamo sapere se la nostra cara Italia si trova attualmente in questa situazione per colpa di un governo di destra, di sinistra o di centro. Il problema sicuramente esiste e va risolto il prima possibile.

Da cosa ci accorgiamo che l’Italia ha bisogno di aiuto? Le famiglie non hanno più risparmi da parte anzi spesso, forse anche troppo spesso si ritrovano a richiedere un finanziamento. Per il 2018 quindi secondo il nostro modo di pensare e secondo quanto siamo riusciti a vedere sino ad oggi di ciò che accade in Italia le richieste di finanziamenti aumenteranno.

Per quello che concerne i prestiti cambializzati, molto probabilmente anche per il prossimo anno la richiesta sarà elevata, se non addirittura maggiore a quella del 2017.

Ci teniamo a precisare che questa previsione è fatta da noi in base alle nostre valutazioni: le famiglie non hanno risparmi per sostenere le spese impreviste ricorrono ai finanziamenti; si trovano poi spesso in difficoltà nel rimborsare i debiti aperti e quindi o perché si ritarda nei pagamenti o perché non si riesce a sostenere il pagamento delle rate si finisce con l’essere segnalati presso il registro del Crif come cattivi pagatori o si può essere addirittura iscritti nel registro dei protestati.

Logicamente una volta inseriti nel registro dei cattivi pagatori o dei protestati di Ciro ottenere nuovamente una linea di credito risulta molto più complicato. Se nel 2018 quindi un soggetto che è stato in precedenza segnalato presso il Crif necessiterà di un prestito personale questo nella maggior parte dei casi gli verrà negato, a meno che il richiedente non si ritrovi la fortuna di avere una busta paga o il cedolino della pensione che gli consentiranno di accedere alla cessione del quinto.

Per tutti coloro che non hanno la fortuna di essere lavoratori dipendenti con un regolare contratto di lavoro, meglio se a tempo indeterminato, pensionati che non abbiano la pensione minima vi sono ulteriori complicazioni, a meno che durante la stipulazione del contratto di prestito non si ricorra all’aiuto di un garante o si cambi tipologia di finanziamento, ricorrendo ai prestiti cambializzati.

Aumentando le richieste di finanziamento e con molta probabilità anche il numero di cattivi pagatori e protestati ci si ritroverà con il vedere sempre più utilizzata la figura del garante. Il garante logicamente per ricoprire tale funzione dovrà essere in grado di fornire a sua volta delle garanzie reddituali e non essere stato mai iscritto nel registro dei pignorati né tantomeno risultare un cattivo pagatore.

Chi non riesce a trovare un amico o un parente disposto a fargli da garante per accedere ad una linea di credito e non alla fortuna di riuscire ad avviare le pratiche per la cessione del quinto dello stipendio o della pensione perché magari è attualmente disoccupato, inoccupato, un lavoratore autonomo, un libero professionista o semplicemente lavora ma non ha un regolare contratto di lavoro può ricorrere ai prestiti con cambiali.

Secondo il nostro modesto parere quindi i prestiti cambializzati 2018 avranno un importante peso nel mondo finanziario, in quanto la loro richiesta dovrebbe aumentare.

Purtroppo attualmente le società finanziarie serie che erogano prestiti cambializzati sono davvero poche e molto difficile trovarle, anche on-line. Probabilmente però, se per il 2018 dovesse realmente verificarsi aumento della domanda di tali finanziamenti è possibile che di conseguenza aumenti anche l’offerta. Ciò significa che se ad oggi trovare un istituto di credito che eroga i finanziamenti con cambiali è possibile che nel prossimo anno vi siano maggiori finanziarie disposte a commerciare questa particolare forma creditizia.

Questo sito fa uso dei cookie, anche di terze parti, per garantire ai suoi utenti un'esperienza di uso ottimale. Continuare nella navigazione (scroll, click, ...) equivale all'accettazione dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi